Stage di Commedia dell’arte – Maschera o Persona, gli archetipi della commedia

/, Teatro/Stage di Commedia dell’arte – Maschera o Persona, gli archetipi della commedia

Stage di Commedia dell’arte – Maschera o Persona, gli archetipi della commedia

Stage di Commedia dell’arte 

Maschera o Persona, gli archetipi della commedia

condotto da Roberto Andrioli

Sabato 19 marzo dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18

Domenica 20 marzo dalle 10 alle 14

Il laboratorio è rivolto a tutti appassionati di teatro con o senza precedenti esperienze.

I partecipanti verranno preparati attraverso specifici esercizi ad incontrare, indossare ed interpretare le principali maschere legate agli archetipi della nostra tradizione teatrale: lo zanni, il magnifico, gli innamorati, il capitano, il dottore, e naturalmente il famoso arlecchino e colombina. 

Indagheremo il concetto di Corpo neutro, di corpo maschera e voce maschera. 

Il gruppo verrà diviso in sottogruppi e invitato a sviluppare delle improvvisazioni partendo da alcuni canovacci. Cercheremo di capire il concetto di lazzo e possibilmente di crearne qualcuno insieme. 

Verrà evidenziato il rapporto tra la commedia dell’arte e l’opera dei maggiori drammaturghi dal XVII secolo ad oggi, fino al rapporto con il teatro del Clown il VaudeVille il cinema muto e il teatro di ricerca del xx secolo.

Ogni partecipante verrà messo nelle condizioni psico/fisiche di partecipare al meglio al laboratorio attraverso mirati esercizi di training dell’attore, sintesi di varie metodologie: Biomeccanica di Mejerhold, metodo mimico di Costa, esercizi di ripetizione di Meisner, 

Verranno utilizzate maschere di Commedia di cuoio realizzate a mano da Roberto Andrioli.

Programma del laboratorio:

Sabato 19 marzo – Prima giornata

h 10.00 – arrivo, accoglienza, iscrizioni, 

h 10.15 – inizio del laboratorio, presentazioni, primi esercizi di scioglimento e concentrazione

h 10.45- esercizi di riscaldamento fisico e vocale e di creazione del gruppo di lavoro

h 11.45 -presentazione dello strumento maschera e primi esercizi di tecnica

h 12.15 -presentazione delle prime due maschere il servo zanni e il padrone Magnifico: caratteristiche, qualità, difetti, sogni…

h 13.00 pausa pranzo 

h 15.00 –  ripresa dell’attività, presentazione di altre maschere: gli innamorati, arlecchino e colombina. 

h 16.00 –  l’attore e lo spazio, l’ambiente, il rapporto tra azione/reazione/situazione

h 17.00 –  canovacci e improvvisazioni in coppie. Presentazione di brevi performance. Fine prima giornata, domande, riflessioni.

Domenica 20 marzo – Seconda giornata

h 10.00 – riscaldamento fisico e vocale

h 10.30 – presentazione delle maschere del capitano e del dottore

h 11.00 – esercizi di improvvisazione teatrale, dal canovaccio, fissiamo una partitura e definiamo posizioni, tempi e altri elementi

h 11.45 – sviluppo e presentazione di improvvisazioni in gruppi di 4/5 persone.

h 13.45 – termine dell’attività, domande,  saluti.

Roberto Andrioli. 

Attore, autore, regista e pedagogo teatrale. Fiorentino di origini salentine formatosi alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano sotto la direzione di Giorgio Strehler, ha lavorato in numerose produzioni in Italia e all’estero, collaborando oltre che con il Piccolo Teatro di Milano , con la Mama Experimental theatre club di New York, La compagnia Francese di Teatro danza Jean Francois Duroure, Il teatro Metastasio di Prato, Il Baltinsky Dom di San Pietroburgo, La Corte Ospitale di Rubiera, L’artistica di Pavia e altre realtà di produzione. Artista poliedrico ama lavorare in generi diversi dalla prosa al teatro danza, dal musical alla commedia dell’arte. Ha avuto esperienze come autore televisivo, radiofonico e teatrale, oltre che come insegnante di tecniche teatrali e costruttore di maschere in cuoio. Per anni è stato collaboratore del Maestro Mario Maranzana con cui ha condiviso l’esperienza di  La fine è il mio inizio tratto dall’omonimo best seller di Tiziano Terzani in tournée nazionale nei principali stabili italiani. Inoltre sempre con Maranzana ha rappresentato l’Italia presso il padiglione dell’expo 2010 di Shanghai con uno spettacolo dedicato alla figura di Matteo Ricci.   Recentemente ha partecipato ai film Maraviglioso Boccaccio dei Fratelli Taviani e Il Gioiellino di Andrea Molaioli accanto ad attori quali Paola Cortellesi e Toni Servillo, inoltre ha partecipato alla fiction Le tre rose di Eva. Con l’associazione La macchina del tuono di cui è  presidente e fondatore con Fabrizio Checcacci (con cui ha condiviso l’esperienza al Teatro Nazionale di Milano di Mamma Mia !) ha proposto la rassegna di teatro Sogni di una notte d’estate per l’estate fiorentina 2014, ha collaborato con Festival delle generazioni a Firenze e organizza la rassegna di nuovo teatro Mecenando. E’ docente di recitazione nei corsi professionali della Fondazione Torino Spettacoli preso il teatro Nuovo di Torino. Organizza e conduce a Firenze un laboratorio internazionale permanente di Commedia dell’arte. Recentemente ha condotto un laboratori odi commedia dell’arte per l’università di San Paolo in Brasile e sta preparando una riduzione della Mandragola di Machiavelli nella chiave della commedia dell’arte che debutterà al Teatro Nacional di Costa Rica il prossimo 23 aprile per una serata evento organizzata dall’ambasciata Italiana in Costa Rica. Un altro debutto nazionale che lo riguarderà sarà il prossimo 6 aprile con l’inedito testo di Ilaria Mavilla Glory Hole presso il teatro delle Donne di Calenzano (Firenze). 

Condividi su:
2016-11-27T21:19:57+00:00 3 marzo 2016|Eventi, Teatro|

Categorie

SOSTENITORI