TROFEO ‘sei prove del SAMURAI’

/, Eventi, Judo/TROFEO ‘sei prove del SAMURAI’

TROFEO ‘sei prove del SAMURAI’

Superando le paure

Sabato 10 maggio 2014, nel grande Palazzetto dello sport di Giaveno si disputava la terza delle ‘Sei Prove del Samurai’ (Coraggio, Amicizia, Lealtà, Onore, Rispetto e Fantasia), alla quale prendevano parte 500 atleti.

La “A.S.D. GUARDIA di FINANZA Piemonte” partecipava con sei atleti, totalizzando un oro, quattro argenti e un bronzo.

Nella categoria BAMBINI (2007/2008/2009), il piccolo GRAMAGLIA Filippo nei Kg 21, al suo esordio, vinceva tutti gli incontri con tre “ippon” (KO tecnico); DODARO Lorenzo, nei Kg 23 si piazzava al secondo posto, dimostrando un buon judo e una buona concentrazione; MAROVELLI Lorenzo guadagnava la seconda posizione nei Kg 42 e BUFANO Domenico nei Kg 35 ha trovato duro con colossi molto più alti di lui, riuscendo a strappare solo un bronzo.

Nella categoria FANCIULLI (2005/2006), SANTORO Pietro, riusciva a vincere la grandissima paura iniziale e due incontri su tre guadagnando l’argento.

Nella categoria RAGAZZI (2003/2004) nei Kg 33 MINA Pietro si aggiudicava il secondo posto, dopo aver vinto per due volte e aver dominato la terza perdendo solo per giudizio arbitrale (probabilmente anche discutibile), continuando sul buon livello raggiunto nella gara precedente.

Gli insegnanti sono piacevolmente colpiti dall’approccio alla gara e dalla messa in pratica da parte dei ragazzi di quanto spiegato negli ultimi allenamenti, che hanno dimostrato di partecipare alle lezioni con attenzione e grande impegno.

Un elogio particolare va al piccolo Gramaglia che, alla sua prima volta, ha fatto vedere una grande grinta nel gareggiare con bambini più esperti, vincendo meritatamente per tre volte consecutive, senza perdere la concentrazione, nonostante la sua giovanissima età e una comprensibile grandissima emozione.

Il pomeriggio al Palazzetto di Giaveno ha dato notizie positive anche dagli spalti, dove le famiglie degli atleti, accomunate dal tifo e sedute vicino sulle gradinate, hanno iniziato a formare un gruppo affiatato, incarnando alla perfezione lo scopo che si prefigge la A.S.D. con la partecipazione a tali competizioni sportive, che è quello di promuovere l’unione dei colleghi e degli associati anche  fuori dal contesto strettamente lavorativo.

A ciò si aggiunga anche che comincia a sentirsi piacevolmente ripetere al microfono degli organizzatori delle varie gare judoistiche il nome della A.S.D. Guardia di Finanza Piemonte al momento delle premiazioni degli atleti sul podio, che non può che considerarsi motivo di orgoglio per tutti.

Elena Aimo

Condividi su:
2015-02-04T21:01:52+00:00 12 maggio 2014|Arti Marziali, Eventi, Judo|

Categorie

SOSTENITORI